Origine dell’oliva ogliarola

Origine dell’oliva ogliarola

L’Ogliarola o Cima di Bitonto è una cultivar pugliese tipica della zona dell’agro-bitontino e della provincia di Bari.
Nasce su alberi plurisecolari, dalla chioma espansa con portamento assurgente; la drupa prodotta ha delle dimensioni medie e un sapore piuttosto dolce, ma con un’invaiatura molto precoce rispetto altre tipologie di olive.

La lavorazione dell’Ogliarola

Le olive Ogliarola utilizzate da Olio Basso sono fornite da agricoltori selezionati, per offrire sempre una qualità eccellente.
La raccolta avviene al giusto punto di maturazione e durante la stessa giornata le olive sonolavorate. Attraverso il processo di defogliazione, il raccolto è privato delle foglie in eccesso che conferirebbero un gusto troppo amaro all’olio prodotto. Segue il lavaggio per immersione e aspersione, per poi essere schiacciate con frangitore a martelli: la pasta ottenuta è inviata alle gramole, dove dopo un lungo procedimento d’impastamento con lame ad elica, l’olio proveniente dalla rottura dei vacuoli sale in superficie.
Il prodotto ottenuto è inviato dapprima all’estrattore centrifugo orizzontale, che separa la sansa (ossia la fase solida) dall’olio e dall’acqua di vegetazione e successivamente al separatore centrifugo verticale che separa l’olio dall’acqua di vegetazione. Dopo aver sottoposto il prodotto finale ad analisi chimiche ed organolettiche e aver ottenuto esiti positivi, l’olio extra vergine di oliva ottenuto dall’Ogliarola può essere imbottigliato.

Proprietà organolettiche

L’olio extra vergine di oliva Ogliarola ha un colore giallo oro con riflessi verdi ed un gusto equilibrato di amaro e piccante, con gradevole note mandorlate.

Utilizzi nella produzione Olio Basso

La Cima di Bitonto è utilizzata in diverse produzioni Basso, come l’Olio Extra Vergine di Oliva Monocultivar Ogliarola, il prodotto perfetto per condire piatti a base di legumi o primi con verdure fresche, pesce arrosto ed insalate di campo, oppure nell’Olio Extra Vergine di Oliva 100% Italiano, adatto al condimento a crudo di sughi, zuppe, carni arrosto, verdure grigliate e bruschette.